David Fincher regista di Mindhunter

Mindhunter la nuova serie Netflix, con alla regia David Fincher

Per il suo arrivo dovremo aspettare ancora qualche mese, ma anche se ottobre non è vicino, Mindhunter promette di essere un’attesa ben spesa.

Regista di tre episodi è David Fincher, noto per aver diretto film come Seven, Fight Club, The Social Network e due capitoli di un altra serie di successo prodotta da Netflix, House of Cards.

La serie è inspirata al libro scritto da John E. Douglas e Mark Olshaker che racconta la storia e la “agghiacciante” carriera di uno dei maggiori profiler dell’FBI: Holden Ford. Il suo viaggio all’interno del mondo dei serial killer porterà alla scoperta di una follia che appartiene all’umanità, tanto pericolosa quanto reale.

Le immagini sono ancora poche, ma da qualche giorno è stato messo in circolazione il primo tesaser trailer di Mindhunter e siamo riusciti ad avere qualche informazione in più su quello che ci aspetta nell’autunno 2017 su Netflix.

Il trailer è incisivo e ben costruito ma sopratutto impostato su una struttura molto semplice. L’idea si basa sul test delle immagini di inchiostro inventate da Hermann Rorschach per lo studio sull’indagine della personalità.

L’utilizzo che ne fanno, gli autori del trailer, è un gioco che ci spinge, inconsciamente, a dare noi stessi una interpretazione partendo dall’ambigua macchia di sangue che diventa un volto trasfigurato da un urlo. La cosa però più interessante e funzionale è l’applicazione del metodo Rorschach sia all’audio che al montaggio.

La colonna audio non ha sync con il labiale di nessun personaggio; la percezione dei dialoghi si potrebbero quasi associare a voci fuori campo o voci interiori. Questo contesto di frasi apparentemente slegate nasce da ambienti differenti che si alternano a suoni di scena a frasi sussurrate.
La parte video, invece, oltre a sfruttare l’immediatezza della macchia che prende forma, la alterna a immagini delle quali, a qualsiasi mente un po’ morboso (e chi non lo è!) può giungere a qualsiasi interpretazione, facendoci vedere ciò che vogliamo.

Partendo da un trailer ben strutturato come questo, ci si aspetta sicuramente una serie ben fatta, ma potrebbe anche esserci un rovescio della medaglia: e se avessero dovuto inventarsi tutto questo perchè ancora non avevano nulla (a volte succede) per realizzare il trailer di Mindhunter?

In attesa di una risposta mi riguardo il trailer e aspetto con curiosità.

No Comments

Leave a Comment