Terry Gilliam e Jean Rochefort

Terry Gilliam si prepara per una nuova lotta contro i mulini a vento.

Se ne era tanto parlato e tanto si era fatto per realizzarlo, ma adesso è arrivato il momento di aspettare in sala il film di Terry Gilliam.

Nato il 22 Novembre 1940 a Minneapolis, Terrence Vance Gilliam, inizia la sua carriera come cartoonist e in seguito entra a far parte del gruppo britannico dei Monty Python.
Visionario e incontenibile, Terry Gilliam intraprende poi la carriera di regista e firma uno tra i più delicati e distruttivi film della cinematografia moderna: Brazil.

L’inarrestabile Gilliam è inoltre noto, nell’ambiente cinematografico, per la sua capacità di attirare sventure e disastri. L’esempio più eclatante fu il tentativo di girare, per la prima volta The Man Who Killed Don Quixote che portò ad una disfatta, da parte del regista, e ad una interruzione delle riprese e della produzione del film. Va sicuramente ricordato che tutto ciò che avvenne non fu assolutamente colpa di Gilliam, ma ciò non cancellò la diabolica sventura che si abbattè sulla produzione.

La sfortuna, durante la lavorazione del film, comincia in mezzo al deserto nei pressi di Madrid, dove un investitore decide di ritirarsi dalla produzione. Da qui in avanti la situazione continua a peggiorare.
Un terribile nubifragio si abbatte sulla troupe e l’attrezzatura naviga via lungo le dune di sabbia.
Alla fine del nubifragio il paesaggio risultò completamente diverso. Dove prima c’erano le dune ora c’era fango e pantano e il deserto che avevano caratterizzato la location aveva perso i suoi colori.  Subito dopo, Jean Rochefort, l’attore francese corteggiato e scritturato per il ruolo di Don Chisciotte, si allontanò dal set per fastidiosi problemi di salute.

In seguito a queste disavventure la produzione venne interrotta e i diritti del film furono sfilati via dalle tristi mani di Terry Gilliam. Da questa tragedia ne nacque un piccolo capolavoro, che inizialmente avrebbe dovuto essere a supporto della promozione del film, ma che si rivelò cronaca del disastro: il documentario Lost in La Mancha, e se ancora non avete avuto occasione di vederlo, ve lo consiglio vivamente.

Ma la storia ha un epilogo positivo per tutti gli appassionati di Terry Gilliam. Il regista con caparbietà è riuscito, dopo diversi tentativi, a rientrare in possesso dei diritti della pellicola ed è notizia di queste ore dell’inizio delle riprese del suo film maledetto: The Man Who Killed Don Quixote.

No Comments

    Leave a Comment

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.